LA SITAV

Servizio di Gino SAVARIS e Emanuele LOBELLO - Immagini di Donato ROSSI

Da qualche anno circolano a Milano una serie di vetture tramviarie tipo 4900 con colori e modifiche alla cassa ed arredamento interno. Per la verità a suo tempo ebbi il colpo di fortuna di fotografare e fare un articolo per la nostra Circolare proprio il giorno in cui una vettura veniva caricata su un rimorchio stradale per essere inviata presso lo stabilimento che avrebbe seguito il revamping della medesima. Mi è sempre rimasta l'idea di venire a conoscenza quale Società operasse nel campo e, grazie all'aiuto fornitomi da alcuni Associati ecco comparire un nome: SITAV.
In breve ne ebbi conferma da altre fonti e a questo punto pensai sarebbe stato interessante organizzare tra le uscite A.F.I. anche una visita a questa realtà. Di tempo ne è passato e le informazioni che nel contempo mi giungevano in materia delle attività svolte da detta Azienda e dei Clienti con i quali intratteneva rapporti divenivano sempre più interessanti.
Assodato che pure Trenord e Fondazione F.S. risultavano tra i Clienti della nostra beneamata Sitav, mi misi al lavoro trasformando l'ipotesi di una visita a questo sito in una realtà concretizzatasi lo scorso 27 Marzo.
Una squadra di A.F.I. ha aderito alla visita più che positivamente trattandosi di una uscita in giorno feriale e che conseguentemente limita la possibilità di partecipazione a quanti impegnati con il lavoro.
Eccoci quindi nello stabilimento e dopo le classiche problematiche burocratiche ci trasferiamo in sala riunioni dove l'Ing. Forino, Direttore industriale, ci accoglie calorosamente.
Breve presentazione delle nostre attività con consegna di una raccolta delle nostre Circolari e con sentito ringraziamento per avere accettato la nostra richiesta di visita, visita che rientra nell'ambito dei programmi A.F.I. di far conoscere ai propri associati le realtà produttive, di costruzione, revamping e manutenzione di materiale ferroviario.


Piazzale e Ingresso Officina SITAV; si intravedono ALn 668.1936, alcuni carrelli e trattore movimentazione.

Ci viene quindi presentata la SITAV, di proprietà della famiglia Ghiglia, fondatori dell'azienda OMG di Cairo Montenotte, dedicata alla produzione di carpenteria pesante.
Nei primi anni '90 l'azienda OMG consolida la sua immagine di "qualità" ed "affidabilità" incrementando e diversificando le proprie attività ed il portafoglio clienti, grazie alle buone relazioni sviluppate anche con i costruttori di materiale rotabile a livello mondiale (FIAT Ferroviaria - Bombardier- Ansaldo Breda), diventando uno dei fornitori preferenziali di componenti meccanici per carrozze e locomotive ferroviarie. Tra gli anni 1998 - 2004 a seguito di importanti investimenti in impianti, infrastrutture industriali e risorse umane, vengono fondate due nuove società: SITAV S.p.A. e SAIEM che iniziano le attività dirette sulla Flotta Trenitalia ETR 500.
SAIEM S.r.l. si occupa di produzione e manutenzione di quadri elettrici e pannelli, progettazione ed industrializzazione di cablaggi e collegamenti elettrici di carrozze e treni, assistenza e manutenzione di rotabili.
SITAV S.p.a. opera nelle ristrutturazioni e rinnovamento di treni e carrozze, nei Restyling e Retrofit e nella manutenzione ciclica e programmata di materiale rotabile, inoltre, può contare tra l'altro su una moderna cabina di verniciatura. Oggi forse è la più grossa realtà in Italia che si occupa di Manutenzione occupandosi anche di fare "Full Service" nell'ambito dell'alta velocità , attività che anche per il futuro sarà certamente remunerativa.
L'Azienda annovera fra i Clienti un pacchetto di importanti Aziende ferroviarie quali Alstom, A.T.M., Bombardier, Ferrovie Nord Milano, Fondazione F.S., R.F.I., Trenitalia, Trenord ma ha anche forti rapporti con l'estero, non solo con Amministrazioni ferroviarie di paesi EU (Olanda, Belgio) ma anche con le ferrovie Ucraine e USA dove è presente con una apposita realtà.
Ci accingiamo poi alla visita nello stabilimento, appositamente guidati in ogni pertugio dall'Ing. Mirello, Head of Program Management, che con costanza e disponibilità si assoggetta a tutte le nostre esigenze di informazioni e spiegazioni. Ecco una bella carrellata di immagini del nostro sempre inossidabile Donato Rossi scattate in un ambiente luminoso, pulito e ben tenuto non facile a reperirsi in stabilimenti industriali.


Ultimi lavori di approntamento sulla ALn 668.1936.


Vista esterna dell'automotrice e nuovo arredamento interno di restyling della medesima.





Carrozze a terrazzini di Fondazione FS in revisione.




Sedili in legno approntati per le carrozze a terrazzini.


Vetture di 1^ classe in lavorazione e bagagliaio DI 86.417 in attesa lavori. Entrambi mezzi di fondazione FS.





Treno Ansaldo-Breda V250 costruito per ferrovie Belghe e Olandesi in officina e nel parco veicoli
in attesa inizio intervento per la prevista trasformazione in ETR 700.




Carro cisterna in revisione.




linea revamping e relativi lavori su Tram tipo 4900 ATM Milano



linea revamping e relativi lavori su Tram tipo 4900 ATM Milano


Carrelli per vettura tramviaria tipo 4900 ATM Milano.


La vettura 4910 dopo l'effettuazione lavori è pronta per la consegna all'ATM




Vetture a piano ribassato e semipilota Trenord inizio e durante la lavorazione


TAF Trenord in lavorazione e scorcio dei materiali a piano ribassato di Trenord.



Trattore di servizio bivalente gomma-rotaia.

Al termine visita, dopo l'immancabile foto di gruppo, breve riunione di saluti con scambio di alcune immagini tra le quali una bella immagine di una locomotiva 640 da poco tempo risistemata proprio in SITAV per conto di Fondazione F.S. ma purtroppo da qualche giorno uscita dallo stabilimento. Un sentito ringraziamento a quanti hanno accettato la nostra visita e lavorato e collaborato per la migliore riuscita della giornata dandoci la possibilità di gustare a fondo una piacevolissima realtà ferroviaria degna di entrare nella storia dell'ingegneria ferroviaria e dell'A.F.I.


Foto di gruppo della pattuglia AFI.